System n.22

$47.00

Interviste lunghe e approfondite con i personaggi più influenti del mondo della moda e portfolio creati dai più noti produttori di immagini del settore. Ecco cosa troverete tra le pagine di System magazine, un semestrale che va dritto al cuore dell'industria del fashion con "pensieri profondi e opinioni reali".
Per ogni numero sono previste diverse cover, scegliete la vostra preferita o collezionatele tutte. 

Copertina: morbida
Lingua: inglese
Numero di pagine: 300+

ISSUE 22 - THAT'S ENTERTAINMENT!
Più che mai, la popolarità della moda dipende dalla sua capacità di sposarsi con i re e le regine dominanti dell’intrattenimento mainstream: le star del cinema e della TV, della musica e dello sport, così come i luminari più frammentari ma non per questo meno adorati del mondo digitale. In questo modo, la moda stessa si comporta sempre più – ed è ampiamente percepita – come un’altra forma di intrattenimento di massa. Pertanto, quando si tratta di competere per attirare l'attenzione, il mega show di moda medio ora si scontra con tutti i pezzi grossi: la notte degli Oscar, lo spettacolo dell'intervallo del Super Bowl, i matrimoni reali, i successi di Hollywood, l'ultimo fenomeno di streaming di Netflix, il pop da stadio... E spesso vince. “Oggi, le impressions digitali delle grandi sfilate si misurano in centinaia di milioni”, sottolinea il veterano produttore creativo di sfilate di moda Alexandre de Betak. “La sfilata di debutto di Pharrell su Vuitton ha superato il miliardo di visualizzazioni, ovvero un ottavo del pianeta”.
Per molti anni i soggetti di questo numero di System – agenti, pubblicisti, manager, attaccabrighe, costumisti e talenti di spicco del mondo dello spettacolo (la star di copertina Pharrell ne è l'esempio perfetto) operavano alla periferia del tavolo impenetrabile della moda. Oggi, però, sono diventati centrali ed essenziali, corteggiati e strapagati dai principali attori della moda (Pharrell è stato acquistato per 7 miliardi di dollari da François-Henri Pinault). Perché in questo momento, questa è la moda. O meglio, questo è intrattenimento. O entrambi.